21 marzo 2019

A Padova, l’associazione “Amici della musica” grazie al bando “Culturalmente” della Fondazione Cariparo sono riusciti a far “ascoltare” a persone non udenti la bellezza degli strumenti ad arco e soprattutto dei violoncelli con la musica di Bach. La magia è avvenuta attraverso uno zaino SUBPAC che, con il supporto di una placca metallica posta lungo la schiena, ha accarezzato delicatamente il corpo con contrazioni ritmiche cullando “l’ascoltatore”.

Risultati immagini per subpac

Attraverso la rassegna “Dialoghi” si cercherà di ” ravvivare zone periferiche con la cultura e mettere la musica antica e i luoghi antichi (come la Sala della Carità, la chiesa dell’Immacolata e quella di Ognissanti) con musica moderna e luoghi contemporanei (come il Musme) e le nuove tecnologie». spiega Filippo Juvarra, direttore artistico degli Amici della Musica.

E da noi?

Partner da diverso tempo del Locomotive Jazz Festival, anche Movidabilia si è impegnata ad abbattere le barriere uditive attraverso il progetto Feel the Sound.

Con l’aiuto dei docenti della scuola di musica FLOW, Antonio Oliveti percussionista e Fabio De Vincentis musico terapeuta, le persone sorde hanno potuto “ascoltare” uno dei tanti concerti all’interno della rassegna Jazz del Locomotive Jazz Festival 2018. Per l’occasione Movidabilia si è dotata di casse Vibe Tribe, che hanno consentito di trasformare la musica in vibrazioni particolarmente forti e di usare qualunque superficie come cassa di risonanza.

casse troll vibe tribe_movidabilia

Ma non finisce qui!  Quest’anno l’associazione acquisterà, attraverso una parte del suo 5×1000, zainetti SUBPAC che verranno sperimentati nei prossimi eventi del Locomotive Jazz Festival 2019. Il progetto “Feel the Sound” si evolve sempre di più.

Rimanete sintonizzati perchè le novità saranno tantissime e non vediamo l’ora di comunicarvele!

 

 

 

Comments are closed.

X